CronacaNews

La Campania in fiamme

Da lunedì 3 luglio intere località della Campania sono fortemente interessate dai roghi e dagli incendi, causati anche e soprattutto dalla insistente siccità.
Per quanto concerne la provincia di Salerno, il fuoco si è sviluppato sulle colline limitrofe al capoluogo, nell’Agro Nocerino e nella Valle dell’Irno, nel Vallo di Diano e in Cilento, lambendo località turistiche quali Castellabate e Palinuro. I VVFF stanno lavorando incessantemente, sottoposti a turni massacranti. Le situazioni più critiche si sono registrate nei territori dei comuni di Teggiano e Sassano. A Teggiano continua a bruciare da oltre 24 ore la collina di località Costa. Le fiamme, sinora, hanno distrutto decine di ettari di vegetazione. Sempre a Teggiano, la notte scorsa, due violenti roghi hanno interessato la frazione San Marco e località Camerelle.
A Corbara, i Volontari della Protezione Civile Papa Charlie di Pagani hanno tratto in salvo un gattino intrappolato tra le fiamme ai piedi dell’Hotel Belvedere.
A Napoli, le aree interessate dagli incendi sono quelle alle pendici del Vesuvio.

 

 

Redazione

 

 

 

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più