NewsSportvideo

Lazio-Napoli 1-4: grande spettacolo all’Olimpico!

Per i cinquemila e più tifosi napoletani presenti all’Olimpico e per quelli come me che l’hanno vista in TV, la partita del 20 settembre resterà scolpita nella memoria perché ci ha mostrato un Napoli determinato, cinico e spettacolare, una squadra convinta dei propri mezzi, capace di sfruttare al meglio i limiti degli avversari e le occasioni che riesce a creare.

Inzaghi l’aveva preparata molto bene la partita con pressing a centrocampo e ripartenze fulminee con Immobile protagonista assoluto. Poco prima della mezzora uscita di Reina ad anticipare Immobile in piena area di rigore. Il portiere riesce a recuperare palla grazie ad una serie di rimpalli fortunati ed il calciatore laziale reclama inutilmente la massima punizione. Passano pochi minuti e sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Luis Alberto e deviato sul palo da Hamsik, il solito Immobile parte in dribbling al limite dell’area napoletana, supera Allan e Koulibaly e crossa rasoterra per De Vrij che, appostato al centro dell’area, indirizza verso la porta un tiro sporco che Reina non riesce a trattenere: uno a zero per la Lazio!

Il Napoli reagisce alzando il ritmo di gioco e conquistando la superiorità a centrocampo che si concretizza nel tiro al volo di Insigne, su cross di Callejon, parato a terra da Strakosha e nell’ottimo inserimento di Hamsik, su invito di Mertens, che da posizione molto angolata, a pochi metri dalla porta, calcia sul primo palo colpendo il legno. Di contro la Lazio costruisce una sola potenziale occasione: un lancio per Immobile fermato fuori area da Reina con un tackle da libero vecchio stampo.

Ma l’occasione migliore per il Napoli la costruisce Insigne con un lancio millimetrico a scavalcare la difesa per il solito Callejon che, scattato sul filo del fuorigioco, si ritrova tutto solo davanti a Strakosha che riesce, con la punta delle dita, a deviare il piatto destro dello spagnolo indirizzato sul secondo palo.

Ma il bello viene nella ripresa quando il Napoli decide di alzare ulteriormente il ritmo di gioco!

Ottavo minuto, calcio d’angolo per il Napoli. Batte Ghoulam e pesca Albiol sul secondo palo. Lo spagnolo colpisce a botta sicura ma Strakosha è molto reattivo e respinge la palla al limite dell’area piccola dove è in agguato Koulibaly che infila di destro sotto la traversa: uno a uno!

Passano due minuti e il Napoli recupera palla a centrocampo. Triangolo Insigne, Jorginho, Hamsik e il capitano sfodera un assist delizioso per l’inserimento centrale di Callejon che infila il portiere laziale con un sinistro ad incrociare sul secondo palo: due a uno per il Napoli! E non finisce qui: lancio di Jorginho per Mertens che viene anticipato dal portiere in uscita che allontana la palla. E qui si vede tutta la cazzimma di Ciro Dries Mertens che corre a recuperare il pallone, alza lo sguardo e da fuori area e spalle alla porta, disegna una traiettoria micidiale, un pallonetto incredibile che si infila all’incrocio dei pali sotto lo sguardo attonito di Strakosha e compagni! Un supergoal che porta il Napoli sul tre a uno!

Tre goal in cinque minuti e poi un palo su tiro di Insigne da fuori area, un colpo di testa dello stesso Insigne, su cross di Rog (subentrato a Callejon) di poco fuori e, per finire, il rigore di Jorginho per atterramento di Zielinsky (subentrato ad Hamsik) da parte di Barolo, magistralmente calciato dall’italo-brasiliano, per il quattro a uno definitivo.

Che dire, la Lazio è stata sfortunata perché ha perso ben tre difensori per infortunio nel corso della partita ed ha giocato l’ultimo quarto d’ora in dieci per l’uscita di Basta a sostituzioni esaurite. Il Napoli, anche sotto di un goal, non ha mai perso fiducia nel risultato finale e anche questo è un segno di maturità. Da segnalare lo stato di forma di Hamsik in crescita costante: forza capitano! Ora ci attendono due incontri (Spal e Cagliari) che sulla carta sembrano più facili e bisognerà mantenere alta la concentrazione. Ma in questo, ce ne siamo accorti all’inizio della stagione, Sarri è maestro.

Copyright©2017. Lello Cicalese

Ti potrebbero interessare

Back to top button

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più