NewsSport

Napoli – Genoa 1-0: Albiol festeggia con il goal della vittoria le 200 presenze in azzurro!

Una partita difficile contro un Genoa ben disposto che, oltre a chiudere qualunque varco, è pronto a ripartenze efficaci tanto che alla mezzora ha costruito più occasioni dei partenopei. Il Napoli non riesce ad alzare i ritmi, preso nella morsa di un pressing asfissiante e prova, con Allan e Jorginho, ad innescare gli attaccanti con passaggi filtranti o con triangolazioni al limite dell’area. L’infortunio muscolare di Hamsik, dopo appena venti minuti di gioco, carica Zielinski di responsabilità che il polacco mostra di non saper gestire ancora al meglio. Una maggiore consapevolezza dei suoi mezzi lo trasformerebbe sicuramente in un campione. La migliore occasione al 40’ quando Mertens serve ad Allan, piazzato a centro area, una palla meravigliosa ma il brasiliano spara alle stelle. Quattro minuti ed Insigne di testa, su calcio d’angolo di Callejon, coglie il palo pieno! Il primo tempo si chiude con qualche recriminazione per le occasioni sprecate. Al 51’ della ripresa un altro palo, stavolta di Mertens, con un destro dal limite. La palla rimbalza sullo spigolo interno del legno e attraversa lo specchio della porta con Perin battuto: un tiro che meritava una sorte migliore!

Bisogna aspettare fino al 72’ per assaporare la gioia del goal. Ci pensa Albiol, con una splendida zuccata all’indietro su calcio d’angolo di Callejon, a depositare la palla in fondo al sacco!

Il San Paolo è in delirio: siamo a -2 dalla Juve e la lotta per lo scudetto si riapre! Sul finire del tempo ottima azione di Milik che si presenta solo davanti al portiere e, in un eccesso di altruismo, serve Insigne che calcia debolmente verso la porta vuota e Biraschi salva sulla linea la palla del possibile raddoppio! Cosa dire di più: il Napoli per vincere deve giocare come sa. Gli attaccanti devono essere altruisti e non farsi prendere da smanie di protagonismo: occorre servire sempre il compagno piazzato meglio, altrimenti si suscitano malumori (vedi Callejon) che possono compromettere l’esito della gara. La bellezza del gioco non deve essere fine a se stessa. Nelle ultime due partite Insigne è stato troppo lezioso e si è spesso intestardito nel tiro a giro quando casomai c’erano compagni smarcati in area.

Spero che con la sosta i calciatori riescano a smaltire appannamento e fatica perché le prossime nove partite di campionato saranno davvero nove finalissime e occorrerà limitare al massimo gli errori e le disattenzioni. Nel frattempo un grande in bocca al lupo a tutti gli azzurri impegnati con le rispettive nazionali. E speriamo che il capitano risolva al più presto le noie muscolari, c’è un gran bisogno di lui per la volata finale!

Lello Cicalese

Le foto sono tratte dal sito ufficiale della SSC NAPOLI

Tags
Mostra altri

Articoli correlati

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Leggi di più